Inoltrata domanda all'UFSP per ridurre i prezzi dei mezzi ausiliari medici

Comunicato stampa


21.04.2017

Il raffronto dei prezzi praticati all'estero evidenzia un risparmio potenziale di 34 milioni di franchi

Inoltrata domanda all'UFSP per ridurre i prezzi dei mezzi ausiliari medici

santésuisse ha raffrontato i prezzi praticati all'estero per i prodotti per l'incontinenza, per gli apparecchi per misurare la glicemia e per i respiratori. Il risultato è degno di nota: in queste tre categorie di prodotti è possibile risparmiare ben 34 milioni di franchi senza che i pazienti debbano sacrificare nulla alla qualità. santésuisse ha presentato all'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) una richiesta di riduzione dei prezzi per non obbligare chi paga i premi a farsi inutilmente carico di costi eccessivi.

santésuisse ha chiesto di ridurre i prezzi a partire dal 1° luglio 2017 per queste categorie di prodotti con un elevato volume di vendite che figurano nell'elenco dei mezzi e degli apparecchi. Il raffronto dei prezzi praticati all'estero per prodotti equivalenti si è svolto nell'eurozona, e più precisamente in Germania, Francia, Italia, Paesi Bassi e Austria. Le stime prodotte da santésuisse permettono di ipotizzare un risparmio di 34 milioni di franchi l'anno.

Il potenziale di risparmio calcolato da santésuisse per i mezzi ausiliari medici fatturati sulla base della tariffa prevista dall'elenco dei mezzi e degli apparecchi a carico dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) si prospetta come indicato qui di seguito:

     

  • Per la categoria prodotti assorbenti per incontinenza e cateteri i costi a carico dell'AOMS ammontano a 70 milioni di franchi* l'anno. L'allineamento dei prezzi ai paesi considerati nel raffronto consente di realizzare un risparmio di 16,9 milioni di franchi. ?
  • I prodotti della categoria apparecchi per misurare la glicemia incidono sui costi dell'AOMS per circa 107 milioni di franchi* l'anno. La riduzione dei prezzi a livello europeo produce un risparmio di 13,4 milioni di franchi. ?
  • I prezzi per il noleggio di respiratori sono troppo elevati e assommano a 10 milioni di franchi*. In questo ambito si possono realizzare economie di costi fino a 3,2 milioni di franchi.
  •  

Gli assicuratori malattia rimborsano complessivamente 550 milioni di franchi per i mezzi e gli apparecchi prescritti dai medici a carico dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Oltre ai prodotti per l'incontinenza, agli apparecchi per misurare la glicemia e ai respiratori, l'elenco comprende anche i bendaggi e il materiale per medicazione, le stampelle o i mezzi per la terapia mediante la luce. La condizione necessaria perché questi mezzi vengano assunti dalle casse malati è che siano omologati in Svizzera e che vengano forniti agli assicurati direttamente da un servizio di consegna autorizzato dietro prescrizione medica.

In base al principio di territorialità, gli assicuratori malattia sono obbligati a rimborsare soltanto i mezzi e gli apparecchi acquistati in Svizzera. Per tali prodotti vengono fissati d'autorità degli importi massimi rimborsabili. L'ultima verifica sistematica dei prezzi imposti è stata effettuata dall'UFSP nel 2006.

*La base dei dati per i costi AOMS è costituita dal pool di dati e dal pool tariffale di SASIS SA del 2015.

Contatto

Documenti

Ulteriori informazioni

In qualità di associazione di settore degli assicuratori malattia svizzeri, santésuisse promuove un sistema sanitario liberale, sociale ed economicamente sostenibile, che si caratterizza per la gestione efficiente dei mezzi e delle prestazioni sanitarie di elevata qualità a prezzi equi.