Investire in qualità ed efficienza

Focus


01.06.2017

Sì alla razionalizzazione, no al razionamento

Investire in qualità ed efficienza

La qualità e l’efficienza devono costituire il filo conduttore dell’assistenza sanitaria, mentre le prestazioni superflue, inefficaci e di scarsa qualità vanno contrastate.

Attualmente a Palazzo federale si gioca con l’idea di coprire le spese dell’assicurazione malattia tramite budget globali. Non crediamo proprio che la popolazione accetti che un domani le prestazioni necessarie ed efficaci vengano limitate tramite budget globali.

I medici devono darsi una mossa

Che i medici si oppongano ai budget globali e al razionamento è comprensibile e in questo possono contare sull’appoggio di santésuisse. Ma quando si è in ballo, bisogna ballare: i medici devono perciò contribuire a evitare attivamente le prestazioni superflue, inefficaci e dannose per non consentire che interventi radicali come i budget globali o il razionamento trovino il consenso della maggioranza. La FMH farebbe quindi bene ad appoggiare la proposta per una maggiore economicità e qualità nell’assicurazione malattia. Nel settore ambulatoriale in particolare i pazienti non dispongono di strumenti che permettano loro di raffrontare e scegliere il medico sulla base di indicatori e criteri di qualità.

Migliorare invece di rifiutare la proposta del Consiglio federale sulla qualità

La Svizzera farà bene a investire nella necessaria qualità ed efficienza. Chi ha a cuore il nostro sistema sanitario non può opporsi seriamente al miglioramento della qualità e alla relativa trasparenza. Prima o poi ciascuno di noi dovrà fare affidamento su un sistema sanitario efficiente.

Contatto