Comunicato stampa


03.02.2017

La Commissione della salute del Consiglio nazionale concretizza la proposta di qualità del Consiglio federale

La qualità delle prestazioni mediche deve essere trasparente

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N) ha adottato alcune decisioni significative a favore delle prestazioni mediche di elevata qualità. Facendo proprie tali risoluzioni, il Parlamento contribuirà a dare una svolta positiva al nostro sistema sanitario in termini di efficienza. Oggi si dispensano troppe prestazioni inutili o la cui efficacia è controversa. Prestazioni che provocano costi quantificabili in parecchi miliardi di franchi senza alcun valore aggiunto per il paziente, ma che pesano sulle tasche degli assicurati e dei contribuenti.

Il Consiglio federale, sostenuto dall’opinione di molti esperti, ritiene che il venti per cento dei costi dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie sia imputabile a prestazioni mediche superflue o dannose. Tradotto in cifre, parliamo di sei miliardi di franchi l’anno a carico degli assicurati. Una situazione intollerabile. Da oltre venti anni la legge sull’assicurazione malattie prevede delle chiare disposizioni sulla qualità delle prestazioni, ma ben poco è accaduto in questi due decenni. Nel settore ambulatoriale continuano a mancare proposte concrete per valutare e documentare obiettivamente le prestazioni mediche dispensate da un ospedale o da un medico. Da anni santésuisse chiede di introdurre degli standard per misurare la qualità delle prestazioni dispensate.

Imparare dal settore stazionario

Nel settore stazionario i partner tariffali hanno da tempo avviato con esito positivo degli interventi a favore della qualità, documentando con opportuni indicatori la qualità comparabile. Riteniamo utile proseguire su questa strada.

Vantaggi per pazienti, assicurati e contribuenti

Se verrà accolto nel corso dei prossimi dibattiti parlamentari, il concetto qualitativo espresso dalla CSSS-N produrrà effetti positivi per i pazienti, gli assicurati e i contribuenti in un prossimo futuro: si imporranno sempre di più le prestazioni di qualità elevata, mentre quelle superflue e di dubbia qualità diminuiranno. La gran mole di prestazioni inutili che pesa attualmente sul portafoglio degli assicurati e di chi paga le tasse subirà un calo progressivo.

Pazienti: scelta consapevole

Una simile evoluzione rappresenta inoltre un vantaggio decisivo per i pazienti: se la qualità viene documentata sistematicamente anche nel settore ambulatoriale, i pazienti disporranno per la prima volta di dati concreti per la scelta del medico o dell’ambulatorio ospedaliero. Attualmente questa decisione viene spesso presa sulla base di „fattori soft“ che nulla hanno a che vedere con la qualità o l’efficacia del trattamento dispensato.

Contatto

Documenti

Ulteriori informazioni

Associazione mantello degli assicuratori malattia svizzeri, santésuisse promuove un sistema sanitario liberale, sociale e sostenibile che si caratterizza per la gestione efficiente dei mezzi ausiliari e per le prestazioni sanitarie di elevata qualità.