Comunicato stampa


indietro
12.07.2018

Evoluzione dei costi nell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie

Crescita ridotta dei costi della sanità nel 2017

Nel 2017, l’incremento della spesa sanitaria nel settore dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) è stato leggermente attenuato rispetto al 2016. L’aumento dell’1,7% delle prestazioni lorde pro capite è inferiore alla media del 3,2% degli ultimi anni. Nell’anno in corso, è probabile che vi sia di nuovo un aumento dei costi leggermente maggiore.

Nel 2017, le prestazioni lorde dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) sono aumentate dell’1,7% per persona assicurata rispetto all’anno precedente, passando da 3788 franchi a 3851 franchi. La crescita è quindi inferiore alla media del 3,2% degli ultimi anni.

Calo dei costi per prestazioni ospedaliere

Il settore ospedaliero stazionario ha fornito un contribuito particolare alla generale crescita moderata dei costi, registrando un calo del 3,1% pro capite. L’adeguamento ad almeno il 55% del contributo dei Cantoni ai costi ospedalieri stazionari, nonché la leggera riduzione dei prezzi dei casi di base hanno insieme mitigato in modo significativo l’aumento dei costi.

Il trasferimento dal settore stazionario conduce a maggiori costi ambulatoriali

L’evoluzione dei costi per persona assicurata nei settori ospedaliero ambulatoriale (+4,1%), ospedaliero stazionario (-3,1 %) e trattamenti presso il medico (+2,6 %) è stata principalmente caratterizzata da effetti di trasferimento.

Il settore ospedaliero ambulatoriale è stato fortemente interessato dal passaggio verso la fornitura di prestazioni ambulatoriali (ambulatoriale prima che stazionario). Questo spostamento è totalmente a carico di coloro che pagano i premi, in quanto i Cantoni non sono obbligati a contribuire ai costi ambulatoriali.

Medicinali a prezzi troppo alti e quota di generici troppo bassa

Per quel che riguarda i costi dei farmaci per persona assicurata, sono mancati gli effetti del prezzo che frenano la crescita, poiché nei canali di vendita ospedaliero ambulatoriale, medico ambulatoriale e farmacie, il regolare controllo dei prezzi da parte dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) è stato accolto solo alla fine del 2017. In Svizzera, l’impiego di generici, che avrebbe l’effetto di ridurre i prezzi, continua a essere inferiore alla media rispetto al panorama internazionale.

Attesi costi più elevati per il 2018

La previsione sull’evoluzione dei costi per il 2018 presenta al momento ancora molte incertezze. Infatti, non è ancora possibile valutare a quali risparmi condurrà l’intervento del Consiglio federale sulle prestazioni mediche ambulatoriali, a causa del ritardo nella fatturazione da parte di medici e ospedali dovuto all’adattamento del tariffario medico TARMED. La previsione degli esperti di santésuisse stima un aumento delle prestazioni lorde pro capite di circa il 3%, a causa della duratura tendenza al trasferimento verso il settore ambulatoriale e alla soppressione dell’effetto attenuante dei costi nelle indennità delle prestazioni ospedaliere per il 2018.

Premi 2019: più leggeri per i giovani adulti

Negli ultimi anni i premi sono aumentati a dismisura. L’anno scorso il legislatore ha quindi deciso, per motivi di politica sanitaria, di alleggerirli per i giovani adulti in età compresa tra i 19 e i 25 anni. Per questa fascia di età è stata ridotta l’imposta per la compensazione dei rischi. Gli assicuratori malattie possono trasmettere ai giovani adulti questo sgravio, sotto forma di premi più bassi a partire dal 2019.

Contatto

Documenti


Ulteriori informazioni

In qualità di associazione di settore degli assicuratori malattia svizzeri, santésuisse promuove un sistema sanitario liberale, sociale ed economicamente sostenibile, che si caratterizza per la gestione efficiente dei mezzi e delle prestazioni sanitarie di elevata qualità a prezzi equi.