Comunicato stampa


indietro
21.08.2019

Messaggio del Consiglio federale sul primo pacchetto di misure di contenimento dei costi

Il Consiglio federale vuole finalmente eliminare i costi inutili

santésuisse saluta con favore la decisione del Consiglio federale di attuare misure incisive per contenere i costi nel campo della sanità. Il Governo desidera limitare il progressivo aumento quantitativo delle prestazioni con l’introduzione di importi forfettari nel settore ambulatoriale e con altre misure opportune. santésuisse apprezza inoltre che il Consiglio federale abbia finalmente deciso di prendere provvedimenti utili a contrastare i prezzi eccessivi dei medicamenti e che voglia introdurre nuovamente il diritto degli assicuratori malattia di ricorrere contro l'offerta eccedentaria negli ospedali e nelle case di cura. Adesso spetta al Parlamento agire affinché tutte queste misure vengano effettivamente attuate.

Nel suo messaggio concernente il primo pacchetto di misure di contenimento dei costi, il Consiglio federale ha presentato nove provvedimenti incisivi. Tra questi rientra il ricorso a importi forfettari nel settore ambulatoriale, i quali presentano molti vantaggi rispetto alla tariffa per singole prestazioni: semplificano la fatturazione e la verifica della fattura, incrementano la trasparenza e contribuiscono ad evitare prestazioni inutili. L'introduzione di un sistema di prezzi di riferimento per i medicamenti non più coperti da brevetto e per i farmaci generici permetterebbe di risparmiare molte centinaia di milioni di franchi. Una misura molto efficace che, oltretutto, non incide assolutamente sulla qualità dell'assistenza sanitaria. santésuisse appoggia la decisione del Consiglio federale di prevedere nelle convenzioni tariffali degli obiettivi concreti e delle misure correttive per contenere l'aumento quantitativo delle prestazioni e dei costi. Riteniamo inoltre giusta e importante la decisione del Consiglio federale di imporre l'obbligo di trasmettere una copia della fattura al paziente per le prestazioni dispensate a livello ambulatoriale.

Diritto di ricorso a favore di chi paga i premi

Accordare alle associazioni degli assicuratori malattia il diritto di ricorrere contro le decisioni in materia di pianificazione ospedaliera e delle case di cura, obbliga i cantoni a tenere in maggiore considerazione gli aspetti di economicità. Nel suo messaggio, il Consiglio federale riconosce questo ruolo importante che compete agli assicuratori malattia a favore di chi paga i premi. Nel messaggio evidenzia gli effetti positivi che il diritto di ricorso degli assicuratori malattia ha prodotto prima della riforma giudiziaria.

Infine, con l'articolo sulla sperimentazione si gettano le basi giuridiche per i progetti pilota limitati nel tempo finalizzati ad appurare l'efficacia delle misure tese a contenere i costi prima di una loro introduzione capillare.

Il Parlamento ha il dovere di agire

Visto che, dopo una breve tregua, si prospetta un nuovo incremento dei costi della salute a seguito di molte nuove richieste, il Parlamento ha il dovere di intervenire perché le misure finalizzate a contenere i costi possano esplicare l'efficacia desiderata e sgravare gli assicurati.

santésuisse saluta l’intenzione del Consiglio federale di presentare anche un secondo pacchetto di misure, il quale riprenderà in particolare i provvedimenti suggeriti dagli esperti nel rapporto 24 agosto 2017 in tema di medicamenti e altri prodotti sanitari.

Contatto

Documenti


Ulteriori informazioni

Associazione mantello degli assicuratori malattia svizzeri, santésuisse promuove un sistema sanitario liberale, sociale ed economicamente sostenibile, che si caratterizza per la gestione efficiente dei mezzi e per le prestazioni sanitarie di elevata qualità a prezzi equi.

In qualità di associazione di settore degli assicuratori malattia svizzeri, santésuisse promuove un sistema sanitario liberale, sociale ed economicamente sostenibile, che si caratterizza per la gestione efficiente dei mezzi e delle prestazioni sanitarie di elevata qualità a prezzi equi.