Comunicato stampa

30.10.2020

Consiglio nazionale - sessione speciale

Il Nazionale ignora chi paga i premi

Pronunciandosi contro generici più convenienti, contro convenzioni tariffali meno dispendiose e contro la possibilità di ricorso in materia di elenchi ospedalieri in continua espansione, nella giornata di ieri il Consiglio nazionale si è opposto al contenimento dei costi nella sanità. Purtroppo saranno nuovamente gli assicurati a dover pagare il conto per queste decisioni poco coraggiose e del tutto contrarie agli interessi di chi paga i premi. Ora spetta al Consiglio degli Stati rivedere e correggere le decisioni del Nazionale a favore degli assicurati.

Molti politici dicono di voler far qualcosa per contenere i premi, ma poi dimostrano scarso coraggio quando si tratta di adottare delle decisioni veramente efficaci per abbattere i costi eccessivi. Il Consiglio nazionale ha purtroppo perduto una buona occasione per adottare il sistema di prezzi di riferimento e indurre così un cambio di sistema capace di abbassare i prezzi dei medicamenti generici. E questo nonostante sia noto da anni che il prezzo dei generici in Svizzera è il doppio di quello praticato all'estero.

E si sa benissimo che, soprattutto in ambito ospedaliero, la Svizzera alimenta delle strutture parallele molto dispendiose e ben poco utili per gli assicurati. Per questo motivo il Consiglio federale ha proposto di introdurre il diritto di ricorso per impugnare le pianificazioni ospedaliere dei cantoni. Il Nazionale ha respinto anche questa misura, sebbene sia un provvedimento efficace per abbattere i costi superflui senza nulla sacrificare alla qualità.

Con un solo voto di differenza il Consiglio nazionale si è inoltre opposto alla gestione dei costi nelle convenzioni tariffali, la quale obbligherebbe i partner tariffali a non perdere mai di vista l'evoluzione dei costi durante le trattative tariffali.

Cosa serve veramente per chi deve pagare i premi

I progetti per contenere i costi prevedono delle misure particolarmente efficaci che recano un beneficio diretto per gli assicurati. Adesso spetta al Consiglio degli Stati correggere le decisioni del Nazionale ed eliminare finalmente i prezzi eccessivi e i costi superflui.

Contatto

Documenti


Ulteriori informazioni

In qualità di associazione di settore degli assicuratori malattia svizzeri, santésuisse promuove un sistema sanitario liberale, sociale ed economicamente sostenibile, che si caratterizza per la gestione efficiente dei mezzi e delle prestazioni sanitarie di elevata qualità a prezzi equi.