Nessun mandato dagli assicuratori malattie

Focus


07.03.2018

Una pugnalata alle spalle del parlamento miliziano

Nessun mandato dagli assicuratori malattie

L’assemblea federale si trasforma in un parlamento puramente professionale. Questa sarebbe la conseguenza dell’approvazione dell’iniziativa popolare “Per un Parlamento indipendente dalle casse malati".

L’iniziativa popolare “Per un Parlamento indipendente dalle casse malati”, per la quale è attualmente in corso la raccolta delle firme, vuole vietare ai parlamentari di accettare incarichi da parte degli assicuratori malattie. L’inserimento di una tale esclusione degli assicuratori malattie nella costituzione federale avrebbe conseguenze di vasta portata. Il divieto ai parlamentari federali di esercitare attività secondarie nel settore dell’assicurazione malattie, previsto dall’iniziativa, è estremamente problematico in termini di parità giuridica, giacché diversi settori dell’economia e dell’industria sono costellati di situazioni analoghe.

L’inizio della fine del parlamento miliziano

Per ovviare alla disparità di trattamento, voluta dall’iniziativa, si dovrebbe dunque disciplinare l’incompatibilità in tutti i settori nei quali soggetti privati erogano prestazioni di utilità pubblica. Ciò riguarda, ad esempio, la previdenza professionale, le assicurazioni contro gli infortuni o altri settori dell'economia, controllati direttamente o indirettamente dallo Stato, quali l'agricoltura, i trasporti pubblici o l’istruzione. Una tale limitazione dei settori di attività extraparlamentari per i membri dell’Assemblea federale, costituirebbe una considerevole restrizione del diritto di voto attivo e passivo, nonché un passo decisivo in direzione di un Parlamento professionale.

Contatto