Comunicato stampa


13.04.2018

Legittimo l’intervento tariffale 2014 del Consiglio federale a carico dei medici specialisti

Una sentenza che garantisce certezza di diritto

La Clinica privata St. Anna, che fa parte del Gruppo Hirslanden, ha impugnato l’intervento nella tariffa ambulatoriale TARMED a carico dei medici specialisti, approvato dal Consiglio federale nel giugno 2014, ritenendolo illecito e non applicabile. Che cosa era successo? La clinica aveva fatturato all’assicurazione malattia Assura delle prestazioni ambulatoriali secondo la vecchia tariffa, più cara. Un modo di agire che Assura non aveva gradito e perciò si era rivolta al tribunale arbitrale, il quale aveva giudicato che l’assicuratore malattia doveva pagare la fattura più elevata.

Assura ha quindi presentato ricorso al Tribunale federale. Il Tribunale ha dato ragione ad Assura. La massima istanza giudiziaria ha infatti stabilito che il Consiglio federale può adottare riduzioni lineari nell’adeguare la struttura tariffale TARMED. Nel fare questo, il Consiglio può tenere conto anche di aspetti politici, nella fattispecie la promozione dei medici di famiglia.

santésuisse saluta con favore questa sentenza. Per gli assicuratori malattia la decisione non afferma soltanto la certezza del diritto, ma significa anche non dover dare seguito a ulteriori richieste di restituzione da parte degli ospedali. A beneficiare della sentenza del Tribunale federale sono in ogni caso gli assicurati.

 

Documenti


Ulteriori informazioni

In qualità di associazione di settore degli assicuratori malattia svizzeri, santésuisse promuove un sistema sanitario liberale, sociale ed economicamente sostenibile, che si caratterizza per la gestione efficiente dei mezzi e delle prestazioni sanitarie di elevata qualità a prezzi equi.