Comunicati stampa di santésuisse

Qui sono disponibili i comunicati stampa di santésuisse su argomenti di attualità in materia di politica sanitaria e la documentazione sulle conferenze stampa di santésuisse.



30.07.2020
Comunicato stampa

Neuropsicologia: i partner tariffali si accordano per una struttu-ra tariffale comune

Berna, 30 luglio 2020. La collaborazione tariffaria tra fornitori di prestazioni e assicurato-ri funziona. I partner tariffali - l’Associazione Svizzera delle Neuropsicologhe e dei Neu-ropsicologi ASNP, santésuisse, curafutura e H+ Gli Ospedali Svizzeri - alla fine del mese di giugno hanno inoltrato al Consiglio federale la convenzione tariffale per la rimunera-zione delle prestazioni diagnostiche della neuropsicologia per approvazione.


06.07.2020
Comunicato stampa

Importi forfettari nel settore ambulatoriale: altro importante passo in avanti

Nel marzo 2020 santésuisse e FMCH hanno sottoposto per approvazione al Consiglio federale 67 importi forfettari per il settore ambulatoriale. Adesso ne hanno aggiunti altri otto. A beneficiare degli importi forfettari sono in particolare i pazienti, perché la loro introduzione implica il rispetto di criteri di qualità e prezzi uguali e trasparenti per i singoli trattamenti. A loro volta i medici beneficiano di remunerazioni eque e di una riduzione dell'onere amministrativo.


24.06.2020
Comunicato stampa

Continuità nella direzione di santésuisse

L'assemblea generale di santésuisse ha rinnovato la fiducia al suo presidente Heinz Brand confermandolo alla guida dell'associazione per un altro anno. Oltre alla rielezione dell'ex consigliere nazionale, l'assemblea ha trattato temi di grande attualità politica. santésuisse attribuisce la massima priorità al superamento della crisi da coronavirus. Gli assicuratori malattia impiegheranno le riserve per finanziare i costi supplementari della pandemia, scongiurando così un ulteriore aumento dei costi a seguito dell'emergenza coronavirus. Anche la politica dovrà dare prova di responsabilità adoperandosi perché gli assicurati non debbano farsi carico di altri costi della salute causati dall'emergenza.


19.06.2020
Comunicato stampa

Gestione delle autorizzazioni: occasione mancata

santésuisse si batte da sempre per una soluzione più incisiva in materia di autorizzazioni dei medici. Il modello approvato dal Parlamento non introduce dei miglioramenti importanti rispetto alla regolamentazione attualmente in vigore. I cantoni sono perciò chiamati a intervenire con coerenza e responsabilità in caso di offerta eccedentaria.


10.06.2020
Comunicato stampa

Le riserve appartengono agli assicurati e non possono essere utilizzate in modo improprio

L'emergenza coronavirus ha rimarcato l'importanza delle riserve accantonate dagli assicuratori malattia sociali: servono a coprire le ripercussioni che una situazione fuori del normale, come appunto l'emergenza coronavirus, può avere sui costi. Grazie alle riserve si potrà evitare un'esplosione dei premi causata dalla pandemia. Per tutelare gli assicurati occorre respingere le manovre tese a impiegare le riserve in modo improprio. Perciò santésuisse si rivolge con una lettera aperta ai Cantoni per ribadire il no alle loro richieste inopportune e per sottolineare che le riserve non si possono utilizzare per contenere l'evoluzione dei premi.


05.06.2020
Conferenza stampa

Tariffa medica ambulatoriale: superato lo scoglio per la sua approvazione

Lo scorso marzo santésuisse e FMCH hanno sottoposto per approvazione al Consiglio federale un pacchetto con importi forfettari per il settore ambulatoriale. La nuova tariffa è un importante passo in avanti sulla via che porta a una tariffa molto più semplice ed equa nel settore ambulatoriale. Per la prima volta dopo venti anni si è riusciti a elaborare una nuova tariffa condivisa da tutti i partner tariffali coinvolti. In questo modo si avvia un cambiamento di paradigma che conferisce finalmente centralità ai pazienti. In un primo momento si potranno fatturare con la massima semplicità e uniformità 67 differenti operazioni e trattamenti. I pazienti beneficeranno di criteri di qualità chiaramente definiti e fatture facilmente comprensibili.


28.05.2020
Comunicato stampa

Garantire stabilità all'assicurazione malattie sociale

La Commissione della salute del Consiglio nazionale vuole finalmente tagliare le spese inutili. La sessione estiva offre alle Camere federali l'occasione per adottare delle decisioni di principio a favore degli assicurati nel momento in cui dovranno discutere il primo pacchetto di misure per contenere i costi e la questione delle cure. Se non riusciranno in questo intento, si corre il rischio che tra qualche anno l'assicurazione malattie resti schiacciata sotto il peso dei costi.


26.05.2020
Comunicato stampa

Decisione a favore degli assicurati invece di una costosa soluzione particolare

L'emergenza da coronavirus ha evidenziato ancora una volta con molta chiarezza che le cure sono un elemento indispensabile per il buon funzionamento della sanità. Il finanziamento ricopre perciò un ruolo chiave per garantire cure efficienti e di elevata qualità a lungo termine. Tenuto conto di questo contesto, la richiesta di miglioramenti per il personale infermieristico si rivela inadeguata, costosa e pericolosa. La Commissione della sanità del Consiglio degli Stati ha dato prova di molto buonsenso nel discutere il controprogetto all'iniziativa sulle cure infermieristiche: per fatturare individualmente le prestazioni di cura, il personale infermieristico dovrà stipulare una convenzione con gli assicuratori malattia.


03.04.2020
Comunicato stampa

Le riserve aiutano a superare l'emergenza

Le riserve accantonate dagli assicuratori malattia garantiscono il finanziamento dei costi che vanno a pesare su ospedali, medici e pazienti a causa dell'emergenza da coronavirus.


17.03.2020
Comunicato stampa

«Soluzioni rapide e pragmatiche»

Gli assicuratori malattia fanno tutto il possibile per ottemperare ai loro compiti a favore degli assicurati anche in questa situazione di emergenza. Forniranno risposte pragmatiche e rapide alle domande concernenti il finanziamento delle prestazioni anche durante la crisi dovuta al coronavirus.


21.02.2020
Comunicato stampa

Occasione sprecata per chi paga i premi

Troppi medici costano troppo. Il prezzo del numero eccessivo di medici lo paga la popolazione sotto forma di premi troppo elevati e il paziente con trattamenti non sempre necessari. Perciò è importante trovare una soluzione più efficace in tema di autorizzazione dei medici. Dopo che il Consiglio degli Stati ha stemperato il progetto, anche la Commissione del Nazionale cede alle pressioni dei medici. Per chi paga i premi resta almeno una piccola speranza, ovvero che il diritto di ricorso concesso agli assicuratori permetterà di intervenire meglio in caso di offerta eccedentaria.


13.02.2020
Comunicato stampa

Migliorare il coordinamento nella pianificazione ospedaliera premia i pazienti e contiene i costi

santésuisse accoglie con favore il progetto posto in consultazione dal Consiglio federale per migliorare il coordinamento nella pianificazione ospedaliera e unificare la determinazione delle tariffe. La densità ospedaliera della Svizzera è tra le più elevate al mondo. Una situazione che non giova all'efficienza e che rende difficoltoso toccare valori di qualità elevati. Con l'unificazione della determinazione delle tariffe, il Consiglio federale pone una base importante per contenere i costi a medio termine.


24.01.2020
Comunicato stampa

Nuovo accordo settoriale

Les appels téléphoniques répétés et les conseils fournis par des intermédiaires dont la qualité laisse parfois à désirer ont été une source de mécontentement pour la population suisse dans le passé. Avec le nouvel accord volontaire de la branche, les assureurs maladie ont défini des normes exhaustives et contraignantes pour les intermédiaires. L'exhaustivité signifie tout d'abord que tous les intermédiaires doivent répondre à des normes de qualité élevées. Cela permettra d'améliorer la qualité des conseils et de réduire le nombre d'appels téléphoniques indésirables. Deuxièmement, les commissions sont désormais limitées tant pour les assurances de base que pour les assurances complémentaires. Nous nous réjouissons que la branche ait réussi à trouver elle-même une réglementation et à désamorcer voire à résoudre un problème très épineux au profit de la population.



Persone di contatto